easy web builder

Lo statuto

  • 1) DEFINIZIONE DELL’ ASSOCIAZIONE: - ASSOCIAZIONE di FILATELIA ITALIANA SPECIALIZZATA (in breve A.F.I.S.): è un’associazione culturale, senza personalità giuridica, a struttura democratica, che non svolge in via esclusiva o principale attività commerciale, che raggruppa collezionisti e studiosi di varietà e specializzazioni dei francobolli dell’area italiana. L’A.F.I.S. aderisce alla Federazione fra le Società Filateliche Italiane. La sede legale è in Bologna. Non vi sono altre articolazioni territoriali e/o funzionali e non è, a sua volta, articolazione territoriale e/o funzionale di altro ente. 
  • 2) OGGETTO SOCIALE: - Gli scopi dell’ A.F.I.S. sono i seguenti:
  • a) studio delle specializzazioni e delle varietà nei francobolli dell’area italiana, inteso come rilevazione e relativa classificazione delle varianti che francobolli dello stesso tipo possono presentare, a causa di eventi normali o eccezionali, negli elementi caratterizzanti (carta, filigrana, dentellatura, vignetta, colore ecc.);
  • b) diffusione dello studio sui francobolli dell’area italiana aventi ad oggetto le specializzazioni e le varietà allo scopo di aumentare i collezionisti del settore nonchè il numero degli associati; 
  • c) divulgazione di informazioni e confronto di opinioni tra gli associati;
  • d) promozione dello scambio di francobolli tra gli associati.
  • L’associazione non svolge attività nei confronti degli associati verso corrispettivi specifici. L’associazione non svolge attività nei confronti dei non associati a pagamento. L’associazione non svolge attività di vendita di beni e/o servizi. Nel caso della vendita di pubblicazioni edite dall’associazione o che gli autori hanno autorizzato a riprodurre, le stesse saranno offerte ai soci ad un prezzo che assicuri la copertura dei costi di produzione/riproduzione e distribuzione, senza margine di utile.   
  • 3) STRUMENTI DELL’ASSOCIAZIONE: - Per conseguire gli scopi statutari l’associazione:
  • a) pubblica un notiziario in formato cartaceo denominato “La Ruota Alata” e gestisce un sito internet. Il notiziario è di proprietà dell’associazione. La sua edizione è affidata al Consiglio Direttivo che ne cura la periodicità ed i contenuti. Gli articoli pubblicati restano opera intellettuale degli autori che ne rispondono direttamente.
  • b) organizza incontri tra gli associati;
  • c) pubblica e diffonde studi attinenti la filatelia italiana;
  • d) organizza eventi a scopo divulgativo;
  • e) partecipa a manifestazioni filateliche;
  • f) intrattiene rapporti con altri soggetti del mondo filatelico: editori, giornalisti, periti filatelici, circoli locali e associazioni nazionali, case d’asta, altri enti o soggetti filatelici;
  • g) può organizzare raccolte di fondi al fine di assicurare il perseguimento degli scopi sociali. In tal caso viene redatto apposito rendiconto finanziario.
  • 1) DEFINIZIONE DELL’ ASSOCIAZIONE: - ASSOCIAZIONE di FILATELIA ITALIANA SPECIALIZZATA (in breve A.F.I.S.): è un’associazione culturale, senza personalità giuridica, a struttura democratica, che non svolge in via esclusiva o principale attività commerciale, che raggruppa collezionisti e studiosi di varietà e specializzazioni dei francobolli dell’area italiana. L’A.F.I.S. aderisce alla Federazione fra le Società Filateliche Italiane. La sede legale è in Bologna. Non vi sono altre articolazioni territoriali e/o funzionali e non è, a sua volta, articolazione territoriale e/o funzionale di altro ente.
  • 4) ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE:  Organi dell’associazione sono: 
  • - L’assemblea dei Soci;
  • - il Consiglio Direttivo;
  • 5) ASSEMBLEA DEI SOCI:  L’assemblea dei Soci è il massimo organo sociale.  Esso viene chiamato a deliberare su quanto posto alla sua attenzione dal Consiglio Direttivo: 
  • - in occasione delle Assemblee sociali;
  • - per corrispondenza.
  • Ciascun associato potrà infatti esprimere il proprio voto personalmente, in occasione delle assemblee pubbliche che saranno convocate, mediante comunicazione spedita al domicilio dei soci, a mezzo lettera o email e pubblicata sul sito internet dell’associazione, ovvero con l’invio del proprio voto per corrispondenza o email e secondo le modalità che saranno stabilite in apposito regolamento. Nella comunicazione saranno indicati gli argomenti e le proposte su cui si chiede agli associati di esprimere il proprio voto. Ciascun argomento o proposta sarà debitamente illustrato al fine di mettere ciascun associato nella possibilità di poter esprimere al meglio il proprio voto. Gli associati che non lo esprimeranno personalmente, potranno far pervenire il proprio voto entro il termine fissato, sempre a mezzo lettera o email. Per coloro che non dovessero far pervenire alcun parere si riterrà che lo stesso sia favorevole alla proposta. E’ comunque riconosciuto a ciascun socio il diritto di proporre al Consiglio Direttivo dell’associazione una sua personale proposta che, se ritenuta interessante e meritevole di essere rappresentata ai soci, sarà inserita nella prima comunicazione possibile. L’assemblea dei soci viene chiamata annualmente ad approvare il rendiconto annuale. L’assemblea dei soci viene chiamata a rinnovare il Consiglio Direttivo ogni tre anni. 
  • 6) CONSIGLIO DIRETTIVO: L’A.F.I.S. è retta da un Consiglio Direttivo costituito da un numero di soci variabile da cinque a sette, che prestano la propria opera gratuitamente e pertanto senza diritto a compensi, indennità, rimborsi di spese forfettarie. Essi hanno diritto al solo rimborso delle spese anticipate, documentate e sostenute in nome e per conto dell’associazione. Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni. I consiglieri sono rieleggibili e le cariche sono gratuite. All’interno del Consiglio Direttivo sono previste le seguenti cariche: 
  • - Presidente: ha la rappresentanza legale dell’associazione;
  • - Segretario (con delega a Vice Presidente): si occupa della gestione amministrativa dell’associazione;
  • - Tesoriere: si occupa della gestione economica dell’associazione.
  • - Consigliere: ha funzioni consultive e coadiuva le altre figure componenti il Consiglio Direttivo.
  • Le cariche di Presidente, Segretario e Tesoriere vengono assegnate all’interno del Consiglio Direttivo. Tutti gli associati in regola con l’iscrizione hanno diritto di elettorato attivo e passivo. I soci esprimeranno personalmente, per email o corrispondenza il proprio voto e coloro che avranno raccolto il maggior numero di voti saranno proclamati eletti. Le operazioni di spoglio dei voti saranno effettuate alla presenza del Segretario che certificherà l’esito dello scrutinio. In caso di parità di preferenze i nuovi membri saranno eletti in base all’anzianità anagrafica. In caso di dimissioni di un membro subentrerà il candidato immediatamente successivo in termini di voti. Il Consiglio Direttivo può decretare l’espulsione di membri dello stesso Consiglio Direttivo o di Soci che abbiano commesso azioni lesive verso l’A.F.I.S. 
  • 7) SOCI:  L’adesione all’A.F.I.S. avviene a mezzo di semplice istanza scritta indirizzata all’associazione e si concretizza con il versamento della quota annuale e la successiva comunicazione di avvenuta iscrizione da parte dell’associazione. Sono previste le seguenti figure di socio: 
  • - Socio Ordinario: E’ tale colui che versa la sola quota annuale di iscrizione e ha la possibilità di proporre propri lavori e studi;
  • - Socio Onorario: E’ tale colui al quale viene assegnato tale titolo su deliberazione del Consiglio Direttivo a seguito di particolari meriti che gli vengono riconosciuti nel promuovere, divulgare, sviluppare la filatelia italiana specializzata. Il socio onorario non è tenuto al pagamento della quota sociale e non ha diritto di voto.
  • Tutti i Soci hanno diritto a ricevere regolarmente il notiziario nella forma scelta. Le quote associative sono uguali e non differenziate. 
  • 8) FONDO DI DOTAZIONE PATRIMONIALE: Non essendo previsto un Fondo di Dotazione Patrimoniale l’adesione all’A.F.I.S. non comporta la sottoscrizione ed il versamento di alcun importo a titolo di quota di partecipazione a suddetto Fondo. 
  • 9) QUOTA SOCIALE E DOVERI DEL SOCIO:  Ogni socio è tenuto al pagamento di una quota sociale annuale minima da versare entro il mese di febbraio dell’anno in corso. La quota sociale viene fissata dal Consiglio Direttivo per far fronte alle spese vive di gestione. Il mancato pagamento della quota sociale entro il 28 febbraio determina la decadenza dalla qualifica di Socio e da ogni carica all’interno dell’A.F.I.S. La quota sociale non è trasmissibile è non è prevista la sua rivalutabilità. L’entità della quota, stabilita annualmente dal Consiglio Direttivo, può diversificarsi in base al servizio richiesto dall’associato (invio del notiziario in formato cartaceo o digitale). Ogni socio contribuisce agli scopi culturali dell’associazione comunicando tempestivamente studi, ritrovamenti o notizie di cui sia venuto a conoscenza.  
  • 10) SCAMBI DI MATERIALE FILATELICO:  Apposita parte della circolare e/o del sito è riservata ad inserzioni dei soci contenenti offerte o richieste di francobolli e materiale filatelico.  Il Consiglio Direttivo con apposito regolamento, comunicato a tutti i soci tramite la circolare, detta le regole di gestione di tale servizio.  
  • 11) RENDICONTO ANNUALE:  A fine anno il Tesoriere redige il rendiconto delle entrate e delle uscite che viene comunicato a tutti gli associati per il tramite della sua pubblicazione sulla prima circolare utile dell’anno successivo. Tale rendiconto, se non espressamente impugnato dalla maggioranza dei soci entro sessanta giorni dalla sua pubblicazione, si intenderà automaticamente e definitivamente approvato. L’impugnazione deve avvenire attraverso comunicazione ufficiale inviata presso la sede sociale ed indirizzata al Consiglio Direttivo, il quale avrà trenta giorni di tempo per dare riscontro alla stessa ed ai rilievi in essa contenuti. La gestione economica dell’A.F.I.S. deve minimizzare le spese allo scopo di contenere la quota annuale. 
  • 12) MODIFICHE ALLO STATUTO: Eventuali proposte di modifica al presente Statuto dovranno essere approvate dai Soci, ai quali verrà inviato il nuovo testo con l’invito ad esprimersi in merito per email o corrispondenza. La modifica si intenderà accettata qualora raccolga il voto favorevole della maggioranza dei soci. Saranno conteggiati come favorevoli coloro che non esprimeranno alcun voto nel termine indicato. In caso contrario la proposta si intende respinta. 
  • 13) SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE:  L’eventuale scioglimento dell’A.F.I.S. dovrà essere ratificato dai Soci, i quali saranno chiamati ad esprimersi al riguardo con un meccanismo analogo a quello descritto al punto precedente. In caso di scioglimento del sodalizio associativo per qualunque causa, l’eventuale patrimonio dell’associazione sarà devoluto ad altra associazione con finalità analoga ed in mancanza all’Istituto di Studi Storici Postali di Prato o alla Federazione fra le Società Filateliche Italiane. 
  • 14) DISPOSIZIONI DI CARATTERE FISCALE:  Durante la vita dell’associazione non è prevista la possibilità di distribuire neanche in modo indiretto, gli avanzi di gestione, né (per quanto previsto all’art.8) l’eventuale fondo patrimoniale di dotazione o eventuali altri fondi, o riserve, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.  Bologna, 22.06.2019

AFIS

associazione filatelia italiana specializzata
Via Emilia Ponente, 142
40133 BOLOGNA
C.F. 92037610372

Questo sito utilizza solo cookie tecnici o di terze parti. Leggi il dettaglio cookie policy.